sabato 29 marzo 2008

Londra 2008

Giusto perchè sono in fase malinconia portami via, metto qualche foto!
Premetto, non sono fatte con il cellulare, ma la qualità fa schifo uguale. O forse di più?
E' che non sapevo quando mettere e togliere le opzioni che si dovevano mettere e togliere. E le ho anche dovute rimpicciolire.
Comunque..

E' da una vita e mezzo che volevo fare una foto su un double decker ed una nella cabina telefonica rossa. Nel primo non ci sono riuscita, nella seconda, come si può vedere, si.
Non appena sono arrivata, sulla strada che costeggia Hyde Park, Bayswater Road, c'è una distesa si scatolette rosse e lucide. Peccato che puzzavano tutte di pipì da fare schifo. Io la foto ce l'ho fatta lo stesso, ma vi assicuro che il sorriso è finto. O almeno è sincero con una abbondante dose di disgusto.
E pensare che tutte quelle che ho visto in seguito erano talmente pulite e profumate, che la gente non smetteva mai di entrarci.



Sempre lo stesso giorno, abbiamo visitato Hyde Park. Che stava dietro il nostro albergo. Ed è pieno di scoiattoli e passerotti che se gli porgi la mano ti si piazzano prepotentemente sopra. Questo scoiattolino aveva scambiato il mio polpastrello per una ghianda e ha tentato di tranciarmelo.



Come se non bastasse a Backingham Palace hanno cambiato la serratura, e le mie chiavi non entravano più.



Mio padre e mio fratello sono saliti sul London Eye. Io ho evitato visto che soffro di vertigini. All'inizio me ne sono pentita, ma quando ho visto che c'erano degli omini paletta e straccio muniti che con delle spazzole pulivano ad ogni giro il vomito degli inpavidi, ho pensato di aver fatto bene. Sennò sai quanti sandwich avrei elargito sulla vetrata!



La più bella vetrina si Carnaby Street. Ce ne sono di molto belle, ma tutte troppo scicchettose. Questa mi ha fatto innamorare. Ed avrei anche comprato nel negozio se per uno spillo non mi avessero chiesto un rene.



Un bel dì, mentre passeggiavo casualmente nel museo di Madame Toussauds, mi sono imbattuta in questi due omacciuoli. Bei ragazzi.. Gran bei ragazzi. Peccato fossero di cera.



A Portobello trovi TUTTO. Anche le mutande di pelle. Ma la cosa più fica sono le valanghe di bottoni colorati che si riversano a cascata sui banconi. Avendo un deficit di altezza, non ho potuto immortalarli dall'alto. Ma anche così fa un certo effetto. E che non si dica di no!



A Chinatown ci sono papere ovunque. Anche polipi ed animali non identificati. Ma sono spellati, cotti, ed esposti con tutta la loro umiliazione in vetrina. Davanti agli occhi dei passanti. Mia madre, che è vegetariana, non ha apprezzato.
Quasi quasi ne metto due. Per amor di chiarezza ed un po' anche perchè è ora di cena!





E questa è l'ultima foto. L'ultima foto dell'ultimo giorno. Mentre i miei fuggivano verso la terra promessa, ossia Dickens Tavern, per cenare, io passetto passetto tentavo di fare qualche foto. Questa strada è London Street, ed è veramente bella. E quì, all'angolo con Sussex Gardens, c'era il nostro albergo.



..sigh..

3 commenti:

Silent_Man ha detto...

Comento obbligatorio vista l'esplicita richiesta, non ripetuta, ma sempre richiesta :)

1- Fossi in te, nasconderei l'episodio della cabina telefonica. Nonostante la distesa infinita di scatole rosse, ti sei scelta la più schifosa. Non ti fa onore hihi

2- Lo scoiattolo lo voglio pure io :D

3- Dovevi inquadrare meglio i polli appesi.

Elydon ha detto...

Ciao!
Ti rispondo in ordine.
1. Beh.. Diciamo che anche Londra non è perfettissima. E' solo perfetta :)

2. Mamma ha fatto il book fotografico a sto cavolo di scoiattolo. Gli ha dato anche un biscotto al cioccolato e da allora non s'è fatto più vedere. Secondo me..

3. Io, invece, ho fatto il book alle papere arrostite. Ne uppo una più chiara.

Silent_Man ha detto...

1- ...e nella perfetta Londra tu hai beccato l'unica cabina telefonica lurida :D

2- Hai ammazzato uno scoiattlo inglese con un biscotto al cioccolato... e nemmeno s'è tolto la soddisfazione di staccarti il dito ahah

3- Grazie delle papere appese :)