mercoledì 14 aprile 2010

La Casa degli Zombi



Ho visto questo film.
Mi piacciono molto i b-movie, gli effetti speciali di cacca che rendono lo splatter ancor più grottesco, che danno quella punta di schifo ma fanno anche sorridere. E la Casa degli Zombi è uno di questi film. Uscito nel 1977 rispetta i soliti clichè dei film zombi.

Il film racconta la storia della "Bella e giovane Alicienne che torna nel paese natale dopo anni di assenza per lavorare come governante nella casa della famiglia Nordon. Qui vivono il padre con i due figli Lem, già adulto, e Rosalie, una bambina viziata, da poco orfani di madre, una donna malvista dagli altri abitanti della zona che pensavano fosse una strega.
Alicienne fa molta fatica a farsi piacere da Rosalie, che si comporta in modo strano: esce di casa per andare al cimitero in piena notte, fa disegni molto lugubri, e dice di avere degli amici che però nessun altro ha mai visto, perché escono soltanto dopo il tramonto.
Presto si scoprirà che questi "amici" sono in realtà degli zombi carnivori controllati da Rosalie, che sono i responsabili delle morti misteriose avvenute recentemente nei dintorni.
Dopo avere ucciso il signor Nordon, gli zombi attaccano Alicienne e Lem, che si barricano in una piccola casa dove il ragazzo trova la morte mentre Alicienne uccide Rosalie con un'ascia.
"

La storia è molto originale, mi è piaciuta l'idea di una bambina dai poteri sovrannaturali che riesce ad evocare gli zombie e li manipola a proprio piacimento, poi è psicocinetica, quindi ancora più divertente.
Ciò che ha dell'esilarante sono gli zombi: sembrano le popolazioni africane dello Zambia che nei riti funerari si dipingono il viso di bianco. Sono tutti grigi col viso dipinto di bianco, hanno gli occhi, sono tutti pelati e perfettamente vestiti. Si muovono velocemente, sono inteligenti mangiano per lo più occhi e soprattutto, muoiono anche solo se colpiti al torace.
E' un film che consiglio di vedere, io mi son divertita a giocare a: trova gli errori!

1 commenti:

Toni ha detto...

Mi hai intrigato, lo cercherò. Ultimamente ho provato anche a guardare per ben tre volte quello che ha "terrorizzato l'America", di cui non ricordo il titolo... Peccato essermi addormentato ogni volta a un quarto d'ora dall'inizio, prima che le riprese a mano libera mi provocassero il vomito. Ma non mollo, ci riprovo.